Giovanni Sollima, Works

Andare in basso

Giovanni Sollima, Works

Messaggio  Erica il Ven Apr 04, 2008 10:19 am

A me piace molto un CD del violoncellista Giovanni Sollima, Works (2005), sospeso tra la musica colta, il rock, il pop, le sonorità arabe e mediterranee, in cui qualcuno ha visto la realizzazione moderna del sogno di federalismo culturale del suo antico "conterraneo" Federico II di Svevia.
E poi mi piace molto il violoncello, strumento da abbracciare, quasi da incorporare per diventare un tutt’uno con lui, per estrarne suoni tanto viscerali che non possono non trasmettere un richiamo erotico, carnale e spirituale al contempo.

Ieri sera ascoltavo questo CD nell’ora e mezza scarsa di libertà domestica che i miei figli mi regalano cenando col padre, e mi è venuto in mente il viaggio di lavoro verso Nizza - in un luminosissimo tramonto di metà dicembre - in cui lo ascoltai per la prima volta, allontanandomi velocemente da casa mia, dove mio marito in quel momento cucinava per gli amici e un’amica. Quindici mesi fa circa.

Sono bellissimi i brani dedicati agli Elementi e alla Danza, e soprattutto le Songs From The Divine Comedy, con testi di Byron, con la voce argentina di un bambino che canta mirabilmente La Spera Ottava del Paradiso.

Stamattina, cercando Works su You Tube, ho trovato invece Day Dream, in 2 parti, per la regia di Lasse Gjertsen:

Day Dream parte 1

Day Dream parte 2
avatar
Erica


Torna in alto Andare in basso

Re: Giovanni Sollima, Works

Messaggio  dowland58 il Ven Apr 04, 2008 12:57 pm

Belli i due pezzi che hai postato Erica,
non conoscevo Sollima
avatar
dowland58


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum