Moni Ovadia a Bergamo

Andare in basso

Moni Ovadia a Bergamo

Messaggio  dowland58 il Mer Nov 05, 2008 1:04 pm

Splendido spettacolo
giunto alla fine di una
giornata impossibile.

Musiche klezmer
(musica di danza,
principalmente, della
tradizione ebraica
dell'est europeo)
suonata splendidamente
da un quartetto di musicisti
eccezionali (flauto traverso
contrabbasso, fisarmonica,
violino) cantate e non in
yiddish (la lingua degli
ebrei Ashkenaziti
fatta di fusione
tra tedesco, lingue
slave, russo, latino)
da Moni.

Musiche con assonanze
tedesche, Russo-Ucraine,
ritmi staccati (si sentivano
in alcuni pezzi le radici
del tango argentino, che
tantissimo deve a musicisti
ebrei), passaggi cromatici
velocissimi, salti di tonalità
stridenti, talora melodie
con sapore Russo-Ucraino,
talora danze che sembravano
celtiche.

Musiche intercalate dai
meravigliosi monologhi,
tragici ed esilaranti al
tempo stesso di Ovadia.

Due ore volate in un attimo,
tema dominante dello
spettacolo, quello dell'esilio.

Struggente tristezza di un
mondo oggi vivo solo a
brandelli, cancellato per
sempre dal Shoah
avatar
dowland58


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum